Home Costume e società 17ª ed. premio Cartagine, il riconoscimento all’avvocato Antonio La Scala per l’impegno a favore dei minori e delle vittime di reato

17ª ed. premio Cartagine, il riconoscimento all’avvocato Antonio La Scala per l’impegno a favore dei minori e delle vittime di reato

da Elvira Zammarano

Dopo “ReManfredi” 2018 – il premio pugliese ricevuto con altri importanti personaggi tra cui Don Ciotti e Raffaele Cantone – per l’avvocato La Scala, arriva anche “Cartagine 2019″. Il prestigioso riconoscimento internazionale  che conferisce a personalità di spicco, meriti per aver contribuito allo sviluppo e alla diffusione dei valori della giustizia sociale e della cultura mediterranea in Italia e all’Estero.

Sabato 19, presso la magnifica Protomoteca del Campidoglio, a Roma, il presidente di Gens Nova, visibilmente commosso, ha ritirato la pergamena direttamente dall’Accademia Culturale Internazionale Cartagine. Un evento atteso e importante, giunto alla sua 17ª edizione, che ha riconosciuto al noto professionista pugliese, l’impegno profuso a favore dei minori, dei più deboli e delle vittime di reato.

L’avvocato cassazionista, docente universitario in Diritto penale della PA e Diritto penale commerciale e vice presidente nazionale dell’associazione Finanzieri d’Italia, già presidente di Penelope, l’associazione che si occupa di persone scomparse, nonché promotore di importanti iniziative legislative su delicatissime questioni, quali la violenza sui minori e sulle donne, ha affermato che continuerà, con Gens Nova, la sua personale battaglia dedicata alla tutela dei diritti fondamentali dell’uomo.

“Sono emozionato, questo riconoscimento per me rappresenta il segno che il mio impegno a sostegno delle fasce più deboli della società è apprezzato e allo stesso tempo necessario. Essere qui mi fa sentire ancora di più il peso della responsabilità che saprò certamente trasformare in maggiore impegno. Ringrazio l’Accademia Culturale Internazionale Caltagirone per l’importante riconoscimento, per me è stato un vero onore ricevere un attestato così prestigioso e li ringrazio anche per le motivazioni di questo premio: per aver cioè colto il mio impegno ad ampio raggio per le fasce deboli in generale e nel settore nell’infanzia, in particolare, anche quando erano in pochi a rivolgere la loro attenzione a queste tematiche. Essere qui è anche uno stimolo per me, perché vuol dire che il mio lavoro di tutti questi anni è stato orientato nella giusta direzione”.

 

 

You may also like

2 comments

Avatar
Sabrina Pinzaglua 20 Ottobre 2019 - 17:12

Una persona che non finisce mai di stupirci, l’avvocato Antonio La Scala, prezioso all’umanità per la sua opera di tutela dei diritti dell’uomo.. PERr il suo impegno a difesa e tutela delle persone più deboli.. EGLI METTE LA CULTURA AL SERVIZIO DEGLI INDIFESI.. ATTENDIAMO ALTRI ARTICOLI SULLA SUA PERSONA DESIDEROSI DI ESSERE AGGIORNATI SUI SUOI INTERVENTI, SEMPRE PREZIOSI E SORPRENDENTI. SI RINGRAZIA LA STIMATISSIMA GIORNALISTA Elvira ZAMMARANO

Rispondi
Avatar
Giuseppe 20 Ottobre 2019 - 21:58

Ho avuto la fortuna di conoscere l’avv. Antonio La Scala nonché Vice Presidente Nazionale dell’A.N.F.I. di cui ne faccio parte come tesserato. Nei vari suoi interventi traspariva subito quel senso d’altruismo fattivo… perciò riconoscenza meritata. Complimenti.

Rispondi

Lascia un commento