Ancora roghi, incendi e fumi tossici, interventi a raffica delle Guardie Ambientali d’Italia, oggi in pericolo una zona del Nord barese

È un periodo difficile per il nostro ambiente e le nostre più belle riserve. Dopo i roghi del 29 e 30 giugno, le guardie Ambientali d’Italia, insieme ai Vigili del fuoco e alla Polizia locale, oggi, 1 luglio, intorno alle 14.50, hanno dovuto fronteggiare una nuova emergenza. Questa volta è stato interessato una parte del Nord barese, in particolare la zona Fesca – San Girolamo. Un grande rogo si è sviluppato e propagato presso la strada rurale del torrente che collega Fesca – San Girolamo. A notare l’incendio la Guardia di vedetta presente sulla terrazza di Villa Framarino, nei pressi di Lama Balice, che ha allertato immediatamente il nucleo operativo del Pronto intervento. Guardie ambientali, Vigili del fuoco e  Polizia locale hanno trovato, al ridosso della strada interessata, 30 m di sterpaglia che bruciava. L’operazione di spegnimento –  come informano le Guardie – è durata mezz’ora.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *