Andria sotto shock, fermato l’omicida del 28ene, ucciso ieri davanti al figlio di 5 anni per una mancata precedenza

È stato fermato l’uomo che ieri, intorno alle 18:40, ha ucciso, ad Andria, con un fendente al torace il giovane 28enne, Giovanni Di Vito, padre di un bambino di cinque anni. Si tratta di un 50enne del posto, con piccoli precedenti penali, alla guida di una Mercedes.

L’uomo, intercettato grazie alle telecamere di sorveglianza e ai testimoni, questa mattina è stato individuato e fermato. Dalle indagini, partite immediatamente, la polizia ha potuto ricostruire la dinamica del grave fatto di sangue, dovuta, sembrerebbe, a questioni legate alla viabilità e a una mancata precedenza.

Tra i due, stando al racconto della moglie che viaggiava insieme al figlio di appena 5 anni a bordo della Chevrolet guidata dalla vittima, sarebbe scoppiata una lite, al culmine dalla quale, il 50enne avrebbe sferrato il fendente mortale al torace del povero ragazzo.

Subito soccorso dai presenti, è stato poi trasportato all’ospedale “Lorenzo Bonomo”, ma per lui non c’è stato niente da fare. Il 50enne, nel frattempo, approfittando della confusione, è riuscito a dileguarsi, fino a quando stamattina la Polizia non lo ha arrestato e condotto nel carcere di Trani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *