Barletta, arrestato l’uomo che lo scorso 5 luglio ha aggredito e mandato all’ospedale un 90enne

Movente dell’aggressione, una piccola catenina d’oro con un crocifisso che il povero anziano aveva al collo. Mentre rientrava a casa nella sua abitazione, nel centro storico di Barletta, con la busta della spesa ancora al braccio, il 90enne è stato aggredito, buttato a terra e derubato della sua catenina. A compiere l’aggressione, Antonio Rutigliano, di 44anni, barlettano con precedenti penali. Il 44enne, a bordo del suo scooter, dopo un breve pedinamento, con una banale scusa, era riuscito ad avvicinare il vecchietto per stappargli la collanina. L’azione brutale, intensificata dal movimento dello scooter, ha fatto perdere l’equilibrio all’anziano che è caduto a terra, ferendosi. Prontamente soccorso dalla Polizia e dal personale del 118 , è stato poi accompagnato in Ospedale e dimesso con una prognosi di 10 giorni e 35 punti di sutura. Grazie all’attività investigativa, alle immagini delle telecamere cittadine e alla testimonianza di alcuni esercenti del posto, è stato possibile individuare l’aggressore che, nel frattempo, era riuscito a fuggire. Inoltre, nel tentativo di depistare le indagini, il 44enne aveva anche denunciato il furto del ciclomotore presso la locale stazione dei Carabinieri. Intercettato dagli agenti, ha poi deciso di collaborare, ammettendo le proprie responsabilità fino a condurre gli stessi poliziotti nel box dove aveva nascosto il ciclomotore, il casco e gli indumenti indossati il giorno della rapina. Attualmente si trova nelle carceri di Trani a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Aggressione annziano Barletta

Aggressione annziano Barletta

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *