Deteneva illegalmente armi e munizioni, arrestato per ricettazione pregiudicato di Putignano

In seguito alla tentata rapina di un portavalori della “IVRI”, avvenuta lunedì scorso a Putignano, i Carabinieri della locale Stazione, con il Nucleo Operativo, Radiomobile e il Nucleo Cinofili Carabinieri di Modugno, hanno intensificato i controlli  e perquisito diverse abitazioni sospette della zona.

In particolare sono stati i cani dell’unità antiesplosivo dei Carabinieri di Modugno ad indirizzare i militari verso l’abitazione di un 45enne di Putignano, C.L., pregiudicato, che all’interno di un sacco nero in plastica, perfettamente interrato, aveva nascosto diverse armi da guerra, dotate di munizioni, pronte per essere usate.

Tratto in arresto nel carcere di Bari, il 45enne C.L., dovrà rispondere all’A.G. di detenzione illegale di un fucile d’assalto AK-47 “Kalashnikov” di fabbricazione cinese, completo di baionetta, caricatore e 26 cartucce calibro 7.62,  un fucile doppietta a canne mozze con due cartucce, una pistola semiautomatica modificata cal. 7,65,  con caricatore e 4 proiettili e di ricettazione in concorso con altri soggetti, per ora rimasti sconosciuti.

Le armi attualmente sono al vaglio del Ris di Roma che dovrà accertare se nel passato sono state già utilizzate e in modo specifico nella tentata rapina di lunedì, considerando che uno dei rapinatori, a scopo intimidatorio, ha esploso in aria tre colpi, proprio con un Kalashnikov.

arresto putignano per detenzione armi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *