Guerra alla “filiera del falso”, 289 capi d’abbigliamento contraffatti sequestrati dalla GdF

Capi e accessori con false griffe commercializzati da extracomunitari su anonime bancarelle di mercati e fiere, lo scenario a cui assistiamo, normalmente, è questo. Ora però  ci sono anche gli italiani che pensano in grande, e per le loro “vendite”, al posto dei mercati e delle fiere, hanno scelto comodi appartamenti trasformati in altrettanto comodi negozi. Vere e proprie boutique con tanto di pubblicità “dedicata” sui social. “Blauer, Geox, Moncler, Nike, Gucci, Colmar, Adidas sono solo alcuni dei falsi marchi trovati  dai Finanzieri di Molfetta, insospettiti dalle eccessive frequentazioni, di un locale alla strada nel centro storico del paese. Un’attività commerciale, attrezzata e arredata in modo meticoloso, con specchi, espositori, capi d’abbigliamento contraffatti sistemati per taglie e prezzi, ma privi dei requisiti di sicurezza previsti dalla normativa. Il proprietario, che riceveva la clientela solo per appuntamento,  è stato denunciato e rimane a disposizione all’A.G. per i reati ex art. 474 e 648 CP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *