“Il rischio geo-idrologico nel Salento leccese”, se ne parlerà a Lecce, martedì 24, alle ore 15, presso l’ex Convitto Palmieri

Il prossimo martedì, 24 settembre, il Teatrino, ex Convitto Palmieri, sarà sede di un importante convegno organizzato dall’Ordine dei geologi della Puglia (Org-Lecce) e patrocinato dall’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino meridionale e dall’Agenzia regionale strategica per lo sviluppo ecosostenibile del territorio (Asset). L’obiettivo è fare il punto sulla difficile situazione geo – idrologica del territorio salentino e di sensibilizzare e informare tecnici e cittadini sulla severità dei danni causati da calamità naturali in un territorio già fragile e vulnerabile. Oggetto della discussione, che impegnerà numerosi esperti e professionisti del settore, l’analisi dei dati storici e climatici insieme, lo studio di diversi casi emblematici, per i quali si proporranno soluzioni e strategie sostenibili al fine di tutelare un territorio così tanto esposto alle alluvioni, provocate da brevi ma intensi nubifragi.

Per il Presidente dell’Org, Salvatore Valletta, è necessario “Affrontare correttamente l’intensificarsi di fenomeni metereologici estremi. Aggiornare il quadro delle conoscenze dei territori impone la necessità di coinvolgere professionalità multidisciplinari nei progetti di pianificazione a medio-lungo termine anche con l’inserimento, nelle strutture tecniche regionali, provinciali e comunali, di professionisti qualificati, a partire dalla figura del geologo pressoché assente nella Pubblica Amministrazione”.

widenews convegno Salento

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *