L’AIFA ritira PROGEFFIK, le capsule non si dissolvono, ecco il lotto

L’Agenzia Italiana del Farmaco – AIFA – ha disposto il ritiro di PROGEFFIK, un farmaco ad ampio raggio, utilizzato per curare molte patologie riguardanti l’apparato genitale femminile, dalla sindrome, alle alterazioni del ciclo premestruale dovute a disfunzioni dell’ovulazione o all’anovulazione, alle mastopatie benigne, fino alla premenopausa e alla terapia ormonale sostitutiva della menopausa.

Il provvedimento si è reso necessario in particolare per il lotto medicinale PROGEFFIK*200 mg 15 cps – AIC 035042305, 18K20, con scadenza 11-2021, prodotto dalla ditta Effik Italia Spa. Il motivo, come comunicato dalla stessa casa produttrice, sarebbe una scarsa o totale  dissolvenza delle capsule. La nota è stata comunicata al Comando Carabinieri per la Tutela della salute-NAS, perché effettuino i dovuti controlli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *