Nazionali pesistica Roma 2019, l’ASD Capurso conquista il bronzo e l’argento, la presidente Cecilia Verde «Rita, Antonio siete il nostro orgoglio!»

Si è conclusa la due giorni dedicata alle finali nazionali dei campionati italiani Under 20 di pesistica. Ancora una volta due giovanissimi atleti della ASD pesistica Capurso a piazzarsi sul podio. Sabato 11 e domenica 12 maggio, a Roma, presso il Centro olimpico dell’esercito, Rita Busco, classe 2001 e Antonio Trono, Under 17, dopo le qualificazioni di Avetrana, hanno conquistato rispettivamente un bronzo e un argento. Accompagnati dalla presidente della società ASD, Cecilia Verde, da Nicola Catacchio, consigliere ASD e dal loro allenatore, Marco Cutillo, i ragazzi hanno nuovamente dato prova di forza e preparazione tecnica. La prima a gareggiare, giorno 11, è stata Rita. L’atleta, pluri-medagliata a livello nazionale, con 1/8 posto ai campionati giovanili europei, rimane stabilmente tra le prime 3 campionesse italiane. Domenica 12, nella categoria 89 kg, è stato il turno di Antonio Trono, Under 17, già campione italiano Under 15 esordienti a Napoli, nel 2016, e sempre a podio nelle finali nazionali del 2017 e ’18. Entrambi i giovani si sono formati atleticamente presso la scuola media Montalcini, a Capurso, grazie ad un progetto della prof.ssa Verde e del Dott. Cutillo, voluto dalla Dirigente Francesca De Ruggieri.

Racconta Marco Cutillo – «Rita durante la terza prova dello “strappo” ha avuto una leggera defaillance, ma è andata molto bene nella gara di “slancio”, questo le ha consentito di ottenere 1/3 posto con un bronzo. Per Antonio, c’è stato un discorso particolare perché ha dovuto gareggiare domenica mattina alle 8. Un orario scomodo per le performance di un atleta del suo livello. Infatti, almeno inizialmente, ha patito la situazione e la prima prova dello “strappo” non è andata bene. Poi, però si è ripreso e mantenendo una lucidità incredibile, è riuscito a superare brillantemente gli altri esercizi, arrivando a sollevare 146 kg, sei in più del suo avversario. Questo lo ha portato al secondo posto del podio con un argento».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *