Per una bravata dei compagni, tredicenne, finisce d’urgenza in ospedale

Uno scherzo che poteva ucciderla. A farne le spese una tredicenne, ricoverata d’urgenza, dopo aver bevuto al posto dell’acqua un liquido offertole (per gioco!)  dai compagni di classe, conservato nel laboratorio di chimica della scuola. Il fatto è successo mercoledì scorso in una media di Alvignano, in provincia di Caserta, mentre i ragazzi erano impegnati in alcuni esperimenti laboratoriali. La tredicenne dopo aver ingerito il mix di sostanze velenose, si è accasciata, prontamente soccorsa, è stata accompagnata all’Ospedale di Piedimonte Matese. Salvata in extremis dai medici, ha poi raccontato dello “scherzo”. Ora si cerca di capire quali sostanze erano nel mix ingerito e soprattutto si cercano i responsabili. La mamma della ragazzina, ancora incredula, ha affidato a Fb tutta la sua costernazione.
«Pubblico questa foto di mia figlia – ha scritto – per far sapere ai genitori di quei bambini che frequentano la stessa scuola e la stessa classe. Questo è risultato di questo cattivo scherzo che le hanno fatto a scuola ad Alvignano. Speriamo che voi genitori prendete seri provvedimenti con vostri figli e speriamo che anche la scuola lo farà. Devo dire che la preside si è dimostrata molto disponibile per questo la ringrazio. Però speriamo che usciranno fuori i colpevoli».

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *