Rubavano e cannibalizzavano SUV in provincia di Bari, 16 veicoli in un solo mese, arrestati quattro bitontini

Antonio Bartolomeo, Michele Ruggiero, Nicola Carelli e Calogero Natale sono stati arrestati (gli ultimi due ai domiciliari), tramite ordinanza del Gip del Tribunale di Bari, su richiesta dalla Procura, per associazione a delinquere finalizzata ai furti d’auto. Il gruppo criminale, nell’arco di un mese, è riuscito a mettere a segno ben 16 colpi, soprattutto SUV, che poi venivano smerciati nel foggiano. L’organizzazione agiva in molti comuni della provincia barese, prevalentemente nell’area compresa tra Bitetto, Noicattaro, Cellamare e Valenzano.

Attraverso pedinamenti, servizi di osservazione e video, la Polizia Giudiziaria ha definitivamente chiuso il cerchio sull’attività illecita della banda, che consisteva sull’accordo di una commissione del furto e che si avvaleva di un modus operandi ben definito, attento perfino all’abbigliamento, mai troppo appariscente. Il gruppo era ben strutturato ed organizzato con compiti affidati ad ogni membro in modo prestabilito: c’era chi doveva eseguire il sopralluogo e portare sull’obiettivo i complici, chi procedeva al furto e chi doveva scortare con un veicolo “pulito” colui che doveva concretamente mettersi alla guida dell’auto appena rubata, sia in occasione del furto, che nella successiva consegna al ricettatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *