Sette borse di studio ai vincitori della III Edizione del concorso “Aldo Moro”, ieri, Venerdì 29,  presso il Consiglio Regionale della Puglia

moro vive 4Oltre 300 i partecipanti alla cerimonia di premiazione dei vincitori delle sette borse di studio messe in palio dal Consiglio Regionale della Puglia, dalle Associazioni pugliesi dei consiglieri regionali e degli ex parlamentari e dalla Federazione dei Centri Studi Aldo Moro e Renato Dell’Andro di Bari.

Un evento pensato nell’ambito della terza edizione del concorso “Aldo Moro”, per invogliare i giovani ad una maggiore conoscenza sulla  vita e il ruolo del grande statista – scomparso tragicamente nel 1978 – che fu protagonista indiscusso della Costituente, dal 1946 al ’48.

Marco Cianciola e  Daniele Fato di Bari,  Giuseppe Auricchio  e  Flavia Fiore di Terlizzi, Luca Petruzzella di Molfetta, Valentina Urgesi di Martina Franca e  Luigi Veglia di Minervino Murge, sono i nomi dei sette giovani vincitori del progetto che, nel pomeriggio di ieri, hanno ritirato il premio.

Il presidente del Consiglio regionale della Puglia Mario Loizzo, il segretario generale Mimma Gattulli, l’on. Gero Grassi, proponente della Commissione Moro 2 e i presidenti dell’Associazione ex parlamentari di Puglia, sen. Angelo Rossi e l’Associazione dei consiglieri regionali della Puglia Luigi Ferlicchia, presenti alla manifestazione, hanno rievocato, con vivo trasporto, l’imponente figura dello statista barbaramnete ucciso dalle BR.

Ha chiuso l’evento lo spettacolo teatrale del regista Giuseppe D’Angelo dal titolo “Aldo Moro: La verità negata”, tratto dall’omonimo libro dell’on. Gero Grassi. Un immaginario interrogatorio di Aldo Moro, alla luce delle verità emerse dopo la sua morte,  portato magistralmente in scena dalla compagnia latianese “i Teatranti”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *