Si riparla di impronte digitali a Scuola: esclusi i Docenti, ai controlli i Dirigenti scolastici con sistemi “calibrati”

Il ddl “Concretezza” di Giulia Bongiorno, ha definito la questione impronte digitali. Saranno esclusi i Docenti e chiamati in causa i Dirigenti scolastici con un sistema ad hoc. Prima di arrivare in aula, il ddl ha subito l’ennesima modifica e questa volta ad essere “bacchettati” i Dirigenti scolastici. Un ritocco resosi necessario dopo che il Governo ha deciso di accogliere parte del parere della commissione Cultura.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *