Spinazzola, un dibattito sulle novità della rete territoriale “emergenza urgenza”, ieri l’incontro di Emiliano con la cittadinanza

Alle 18.30, di ieri, martedì 9 luglio, presso la Sala Innocenzo XII di Spinazzola (BT), si è svolto un dibattito sulla rete territoriale di emergenza/urgenza a cui hanno partecipato il Governatore della Puglia Michele Emiliano, il sindaco della città Michele Patruno e il Direttore generale della Asl BT, Alessandro Delle Donne.

«Siamo a Spinazzola dove abbiamo sostituito un punto di primo intervento che serviva a molto poco, con un punto fisso di 118 che avrà un’ambulanza medicalizzata fissa e un’auto medicalizzata, garantendo un livello di sicurezza enormemente più alto rispetto al passato – ha chiarito Emiliano. Questo era un luogo privo di strade adeguate e quindi serviva un punto fisso di 118 che fosse pronto a intervenire per ogni emergenza della città. Naturalmente questa novità va spiegata perché qualcuno ha pensato che chiudere il Punto di primo intervento fosse una cosa negativa, senza sapere che nei casi gravi non serviva a salvare la vita, perché andando lì si perdeva del tempo prezioso. Oggi, invece – ha ribadito il Governatore -, è stato sostituito da queste ambulanze che non solo gestiscono al meglio l’emergenza, ma potranno fare lo stesso lavoro del PPI senza i rischi del Punto di primo intervento che era privo di ambulanza».

Durante l’incontro, il Direttore Alessandro Delle Donne ha presentato lo stato di avanzamento del progetto Presidio Territoriale di Assistenza di Spinazzola e, nello specifico, ciò che concerne l’organizzazione della rete dell’emergenza/urgenza, che risulta affidata, presso il PTA,  alla postazione mobile 118 “Mike” (con a bordo un medico, Mike, l’infermiere India e l’autista soccorritore Victor), proveniente dalla riconversione del PPI (la riconversione dei Punti di Primo Intervento deriva dalla applicazione delle norme regionali e nazionali in materia).

«Oggi a Spinazzola – ha dichiarato Alessandro Delle Donne – , abbiamo una realtà sanitaria fatta di molti ambulatori specialistici, ambulatori di gestione delle cronicità la nostra sfida è quella di deospedalizzare il più possibile. Il 118 è un servizio di eccellenza che risponde perfettamente alle esigenze della popolazione: nel corso del 2018 al punto di primo intervento sono arrivati 5 codici rossi e 121 codici gialli. Abbiamo applicato le norme, anche sulla scorta dei numeri di interventi emersi, e garantiamo che la postazione 118 sarà perfettamente in grado di intervenire».

Rete territoriale di emergenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *