Vigili del Fuoco uccisi, un uomo è stato fermato nella notte

Per l’esplosione di Quargnento, in provincia di Alessandria, luogo ormai tristemente noto per la morte di tre Vigili del Fuoco avvenuta nella notte tra il 4 e il 5 novembre, è stato fermato  un uomo ritenuto responsabile di disastro doloso, omicidio e lesioni volontarie. Ancora massimo riserbo sulla sua identità, ma le indagini continuano serrate con ripetuti interrogatori. Questa notte è stato risentito Giovanni Vincenti, proprietario dell’immobile andato distrutto. Pure il figlio Stefano, contattato  telefonicamente, non ha aggiunto niente di più sulle ultime novità. Abbottonatissimo anche  il procuratore di Alessandria Enrico Cieri. A poche ore dal funerale dei tre giovanissimi Vigili, a cui hanno partecipato le più alte cariche istituzionali, tra cui il premier Conte, forse la svolta. Un modo per rispondere al disperato  grido dei parenti, “Dovete beccarli, dovete fare di tutto per beccarli!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *